L’estate passa in fretta, siate pronti in autunno!


Fra chi già è partito, chi sta per partire e chi magari sta già per rientrare, può sembrare che tutto il Ticino si goda le vacanze. Anche il Popolo e Libertà se le prende, da oggi fino al 19 agosto, come ogni estate. Non così il Partito Popolare Democratico, per il quale questa sarà un’estate laboriosa. Ci siamo dati uno scadenzario preciso per il rinnovo di tutte le cariche di Partito, vogliamo adeguare gli Statuti e riorganizzare segretariato e comunicazione: non sono impegni da poco e soprattutto non sono stati presi alla leggera, tanto per far passare il tempo e distogliere l’attenzione dalla scelta del nuovo presidente cantonale, come qualcuno sembra temere, a sentire qualche serpeggiante mugugno.

Permettetemi allora di spendere l’ultimo editoriale prima della pausa per ribadire il concetto che il Gruppo Operativo del PPD ha presentato al Comitato cantonale, e che quest’ultimo ha accettato a chiara maggioranza: il rinnovamento parte dal basso e troverà la sua conclusione al vertice nei tempi fissati, com’è logico e assolutamente conforme agli statuti.

Care amiche e cari amici: c’è un Gruppo Operativo che assicura la gestione ordinaria del Partito, e c’è una commissione cerca pronta a ricevere le vostre proposte. Non tormentatevi dunque con l’angoscioso “dilemma” della presidenza, che troverà la sua soluzione nei tempi previsti. Pensate piuttosto a cosa potete fare - ciascuno al suo posto, nelle sue funzioni, con la sua responsabilità - per rimettere in marcia la macchina del Partito a fine estate. Nessuno aspetti che dall’alto giunga chissà quale messia: ciascuno prenda il toro per le corna dove e come gli compete.

Ne abbiamo bisogno tutti, come popolari democratici ma anche e soprattutto come ticinesi, perché se noi non ci muoviamo, non andrà bene nemmeno nei Legislativi e negli Esecutivi, nei Comuni e al Cantone.  I problemi oggettivi e le sfide politiche sono sotto gli occhi di tutti, inutile illuderci che il calore estivo li sciolga. Al contrario, appena passata la pausa vedrete che tutte le tensioni riesploderanno.

Facciamo dunque il necessario per non farci sorprendere. Godiamoci pure l’estate: l’abbiamo anche meritata, dopo un anno elettorale tutt’altro che facile, dove ci siamo salvati ma abbiamo anche toccato con mano i pericoli che ci attendono se non sappiamo reagire. Ma a settembre, facciamoci trovare pronti!
Buona estate a tutti.


Filippo Lombardi
Coordinatore del Gruppo Operativo


PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland