La Riviera scalda il motore in vista delle elezioni comunali


Il PPD è pronto per la costituzione del nuovo Comune. Non è ancora partito il conto alla rovescia, ma poco ci manca. Alle elezioni comunali in differita nel nuovo Comune di Riviera (che comprenderà Cresciano, Iragna, Lodrino e Osogna) mancano sette mesi. Sette mesi non sono pochi, ma non sono nemmeno tanti e per questo motivo il PPD della regione si sta già da tempo muovendo per arrivare all’appuntamento pronto.

Un’aggregazione è sempre un’incognita e gli elementi da non sottovalutare o trascurare sono tanti. In quest’ottica lunedì si è tenuta a Lodrino una serata tra addetti ai lavori per lanciare la campagna. Il motore è già caldo e la macchina operativa è pronta a mettersi in moto. Il momento d’incontro, organizzato dalle attuali Sezioni è stato gestito dai Presidenti Aldo Ricciardi (Cresciano), Maria Gloria Vanoni (in rappresentanza del presidente di Iragna), Massimo Ferrari (Lodrino) e Ernestina Casini (Osogna), con la presenza del Coordinatore cantonale Filippo Lombardi e del neosegretario Nicolò Parente.

Buona la partecipazione, con rappresentati tutti i Comuni; si è parlato del futuro di Riviera, posto strategico e con grandi potenzialità, sia dal profilo insediativo-residenziale (un polo di grande attrattività per le famiglie, i giovani e gli anziani) sia da quello dell’occupazione, con grosse possibilità per lo sviluppo di aree lavorative e quindi un’accresciuta domanda d’impieghi. Il Comune, grazie alla disponibilità, alla qualità del suo territorio e alla sua immediata accessibilità data dalla sua centralità, ha tutte le carte in regole per ospitare infrastrutture di interesse sovracomunale e di servizio alla “Città Ticino”. L’obiettivo è quindi quello di sviluppare tutte le potenzialità e di diventare un quartiere di riferimento.


Con l’aggregazione sale la qualità

Il PPD della Riviera ha da sempre sostenuto il progetto aggregativo e nella scorsa legislatura lo ha votato compatto, convinto che solo con una fusione si può fare davvero un salto di qualità e garantire al comparto territoriale della Riviera il giusto valore. Questo concetto è stato ribadito chiaramente anche dal Sindaco di Lodrino Carmelo Mazza, che ha confermato la volontà di lasciare il suo posto a capo dell’Esecutivo cittadino dopo 25 anni di attività politica, 24 dei quali come Sindaco di Lo.

Il Coordinatore Filippo Lombardi è intervenuto ripercorrendo quanto fatto dal PPD nella regione. “Il nostro Partito ha fatto tanto e deve continuare a fare molto”. Lombardi ha poi evidenziato le grandi possibilità che la regione offre ed elogiato il lavoro svolto dai rappresentanti del PPD. Il Consigliere agli Stati ha concluso spronando i presenti vista l’importanza della sfida che è alle porte: “Vogliamo continuare ad essere protagonisti, in una regione in cui il PPD ha un peso specifico fondamentale!” Gli ha fatto eco Nicolò Parente, sostenendo la centralità di un coinvolgimento attivo della base popolare democratica. “È necessario mantenere le antenne nei Quartieri, affinché si possa dialogare e capire le preoccupazioni della gente. Solo così ci si può avvicinare ai cittadini, portando nelle giuste sedi i problemi e le proposte, al fine di trovare delle soluzioni concrete”.

Ne è nata una vivace discussione che si è sviluppata e ha toccato anche i futuri aspetti organizzativi del PPD. Lo scopo è quello di riuscire a mettere al servizio del nuovo Comune la migliore compagine possibile. Le tappe organizzative prevedono quindi di costituire entro inizio novembre la Sezione PPD del nuovo Comune, con la fusione delle attuali che rimarranno come antenne nei futuri quartieri comunali e che sono tuttora in piena attività.


Il capitolo candidati

Si è poi discusso – e non poteva essere altrimenti – di candidati. A questo proposito i segnali sono molto positivi e si è constatato il forte interesse e la motivazione di alcuni attuali municipali e consiglieri comunali di avere un ruolo attivo nel nuovo Comune. La definizione dei candidati è in corso e l’intento del Partito è di coinvolgere tutta la popolazione, tutte le fasce d’età presentando una squadra che sappia rappresentare tutte le sensibilità. I lavori nella Riviera sono dunque ben avviati, e sotto la supervisione del segretariato cantonale tutto procede al meglio. Il motore è stato acceso e la macchina è pronta per sfrecciare.
Persona di contatto


Massimo Ferrari
Presidente sezionale Lodrino


PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland