Subito una Commissione di attuazione di “Prima i nostri!”


Il Gruppo del Partito Popolare Democratico in Gran Consiglio ha preso atto che il 58% dei cittadini ticinesi ha approvato l’iniziativa popolare “Prima i nostri!” e ha nel contempo respinto il controprogetto approvato dal Parlamento e sostenuto dal Consiglio di Stato.

Il Gruppo PPD+GG ha pure preso atto che il presidente dell’UDC proporrà a breve una proposta di legge di applicazione che garantisca, entro 6 mesi, l’attuazione delle norme costituzionali approvate dal popolo ticinese.

Il nostro Gruppo ritiene che dopo il voto di ieri sia indispensabile attuare al più presto gli articoli costituzionali introdotti da “Prima i nostri!”; il Gran Consiglio deve quindi essere incaricato al più presto di adottare la relativa legge di applicazione.

La proposta del Consiglio di Stato di costituire un gruppo di lavoro ci sembra eccessivamente laboriosa e rischia di procrastinare eccessivamente le decisioni, dato che le eventuali proposte del gruppo di lavoro dovrebbero comunque in seguito essere sottoposte al Gran Consiglio.

Il Gruppo PPD+GG, in occasione della prossima seduta del Gran Consiglio, proporrà quindi la costituzione di una Commissione speciale per l’attuazione di “Prima i nostri!” (art. 25 LGC) che abbia il mandato di proporre una legge di applicazione entro il 31 marzo 2017.

Il Gruppo PPD+GG, a fronte del risultato popolare, ritiene che la presidenza della Commissione dovrà essere assunta da un deputato UDC e sosterrà in questo senso eventuali candidature del Gruppo UDC; osserviamo in proposito che il primo firmatario di “Prima i nostri!”, Gabriele Pinoja, siede pure in Gran Consiglio.

Il Gruppo PPD+GG chiederà che la Commissione sia composta da 6 membri, in modo tale che i Gruppi parlamentari che hanno sostenuto in Gran Consiglio l’iniziativa “Prima i nostri!” (Lega, UDC, Verdi) dispongano della maggioranza assoluta, in considerazione del voto decisivo del Presidente in caso di parità (art. 35 cpv. 3 LGC).
Una garanzia questa, che la volontà espressa con il voto popolare verrà senza indugio rispettata.

Il Gruppo PPD+GG, infine, conferma la propria disponibilità a collaborare all’attuazione di “Prima i nostri!”, ma è evidente come dal voto di ieri sia emersa, almeno su questo tema, una diffusa sfiducia nei confronti del Consiglio di Stato e della maggioranza del Gran Consiglio.

È quindi necessario che la popolazione ticinese abbia la certezza che i promotori dell’iniziativa abbiano il più ampio margine di manovra nell’attuazione degli articoli costituzionali e che nessuno – neppure volendo – potrà ostacolare o ritardare il lavoro legislativo di applicazione della volontà popolare. Tale proposta va proprio in questo senso.

Il Gruppo PPD+GG auspica che pure gli altri Gruppi in Parlamento sostengano queste proposte.

Gruppo parlamentare PPD+GG

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland