Piano Zone di Pericolo (PZP) di Lumino: a che punto siamo?


Interrogazione
Presentata da Fabio Battaglioni e Paolo Peduzzi

Il PZP, si legge sulla pagina internet del Dipartimento del Territorio (DT), “è un importante strumento pianificatorio, in quanto permette di limitare le costruzioni in zone a rischio, programmare le necessarie misure tecniche di protezione e gestire le emergenze in caso di eventi importanti”.

Da informazioni assunte sembra che il PZP riguardante il Comune di Lumino, già elaborato e presentato alla popolazione, non sia ancora stato pubblicato poiché in attesa di approfondimenti da parte del Cantone.

Malgrado il PZP non sia ancora stato adottato, sui terreni che il Piano ha definito come “pericolosi”, non si può già più edificare. Questi fondi inoltre, allo stato attuale, vedono drasticamente ridotto il loro valore. Di che inquietare i proprietari. Questo per l’aspetto puramente economico. C’è poi anche tutto un discorso legato alla sicurezza. Se alcune zone sono pericolose, è allora indispensabile un intervento rapido.

Preoccupati per questa situazione di incertezza e per le possibili conseguenze negative, oltre che onerose per cittadini e Comune, ci permettiamo di chiedere al Consiglio di Stato:

a) Quali sono i motivi e gli aspetti che hanno indotto il Consiglio di Stato a sospendere la pubblicazione del PZP di Lumino?

b) A che punto è l’approfondimento di tale PZP? Quali sono i prossimi passi?

c) Il Consiglio di Stato, per il tramite del DT, intende indire una nuova serata pubblica per presentare alla popolazione i risultati?

d) Nel caso di un’azione legale da parte di privati cittadini, per la situazione di incertezza venutasi a creare, chi sarebbe chiamato a rispondere?

e) Esistono altri PZP che risultano essere sospesi in attesa di approfondimenti?

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland