SÌ a larga maggioranza alla Strategia energetica 2050!

Il PPD Ticino è molto soddisfatto per il “SI” popolare alla Strategia energetica 2050. L’accettazione – con il 56,7% in Ticino e quasi il 60% in Svizzera – rafforza la produzione svizzera di energia e garantisce una graduale uscita dal nucleare.

Il PPD ha avuto un ruolo chiave nel progetto di legge, proposto dalla consigliera federale Doris Leuthard Direttrice del DATEC, e si è impegnato coordinando, assieme al WWF, la campagna a sostegno della Strategia.

In questa bella domenica hanno vinto l’ambiente, l’economia e l’occupazione, in particolare nelle Valli ticinesi. Inoltre, con l’uscita dal nucleare e lo sviluppo della produzione di energie rinnovabili, la Svizzera dà un importante contributo alla gestione delle risorse disponibili. Come abbiamo ripetuto più volte durante la campagna, grazie al “SI” i soldi verranno investiti nel nostro Paese, senza dover ricorrere a un acquisto massiccio di energia dall’estero. L’idroelettrico ticinese e quello svizzero in generale, che rappresentano la nostra più grande e preziosa fonte di energia, da oggi verranno massicciamente rafforzati, riducendo così la nostra dipendenza energetica dall’estero.

Non va poi dimenticato che con l’odierna approvazione popolare il Programma Edifici, destinato alla promozione dei risanamenti energetici, verrà intensificato e questo permetterà in futuro una riduzione dei consumi a beneficio di tutta la popolazione.

Il PPD continuerà a garantire il suo impegno al fine di attuare la Strategia secondo quanto annunciato in questa campagna. Tutto ciò a sostegno dell’idroelettrico ticinese e svizzero e dello sviluppo delle tecnologie per la produzione di energie rinnovabili. 

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland