Infocentro di Pollegio: no alla demolizione! Il Cantone intervenga subito ad evitare questo scempio

Negli scorsi giorni si è appreso con sconcerto della fine che farà l’Infocentro Alptransit di Pollegio senza un immediato intervento da parte delle autorità. La struttura è destinata ad essere abbattuta perché Cantone e Confederazione non avrebbero trovato un accordo per il passaggio di proprietà. L’edificio, costato la bellezza di 11 milioni di franchi, verrà quinti frantumato perché, come scrive il Consiglio di Stato, “non risultano esservi le condizioni giuridiche per garantire una passaggio della proprietà”. 

Il PPD non può assolutamente accettare uno scenario deleterio di questo tipo e si oppone all’insensata fine di una struttura che avrebbe invece di fronte a sé un futuro interessante e particolarmente utile per tutta la Leventina e le Tre Valli in generale. Un suo riutilizzo vedrebbe ad esempio il coinvolgimento di Spitex e la riconversione di alcuni spazi a mensa e caffetteria, oltra all’insediamento di altri servizi regionali. 

Il PPD è convinto che mere questioni giuridiche non possano prevalere sulla logica e sul buonsenso, vanificando la possibilità di beneficiare di un edificio in perfetto stato come l’Infocentro di Pollegio, soprattutto per una regione che a causa di Alptransit e di altre infrastrutture ha già dato e sofferto abbastanza. 

Pertanto invitiamo il Cantone ad attivarsi con convizione, imponendosi affinché questa struttura venga messa a disposizione dei Comuni e degli enti che lavorano a favore della Comunità e di questo prezioso territorio di periferia. 

A maggior ragione, dato che anche la regione ha già manifestato un serio interesse al ritiro della proprietà ad un prezzo simbolico, così come più volte dichiarato da Alptransit. Oltre al prezzo simbolico per il ritiro, Alptransit si è pure resa disponibile a mettere sul piatto una sorta di bonus di diverse centinaia di migliaia di franchi, dato che solo la demolizione, avrebbe un costo di 1 milione di franchi. Un’occasione imperdibile che deve assolutamente essere colta al volo. 

Il PPD, come detto, si rifiuta in modo assoluto di credere che non vi sia possibilità di salvare una struttura presente su un minuscolo pezzo di terreno in prossimità del Centro Esercizio Pollegio (CEP) per destinarla a favore di tutta la Leventina. Se il problema giuridico è quello legato al Piano regolatore (PR), il Cantone non solo deve supportare la modifica di PR ma la deve fare d’ufficio! 

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland