Vogliamo proteggere i bambini e i giovani

Ci impegniamo in favore di condizioni quadro favorevoli alle famiglie. Creiamo incentivi affinché le famiglie possano acquistare la loro abitazione e incoraggiamo la messa a disposizione di alloggi a pigione moderata. Consideriamo i bisogni delle famiglie nella politica dell’alloggio e nella pianificazione delle zone edificabili. A questo riguardo i bisogni delle famiglie sono al centro delle preoccupazioni in occasione dell'organizzazione dei quartieri residenziali. 

Vogliamo proteggere i bambini e i giovani

Facciamo in modo che la Convenzione internazionale sul diritto del bambino sia applicata a dovere. I bambini e i giovani devono essere protetti dal mondo virtuale. I genitori, gli insegnanti e i giovani stessi devono essere sensibilizzati al fenomeno delle molestie su internet (mobbing, stalking, sexting). La Confederazione e i Cantoni devono elaborare misure efficaci di prevenzione e d'intervento. Incoraggiamo la formazione dei genitori nell'ambito della tossicodipendenza, facciamo appello alla responsabilità dei genitori e chiediamo alle scuole di partecipare alla lotta contro il consumo di sostanze stupefacenti o contro altre dipendenze (fumo, alcol, droga, internet, video giochi). Creiamo prospettive per i giovani. Li proteggiamo al meglio dalla disoccupazione e ci impegniamo, in funzione del bisogno, per un'offerta di formazione sufficiente e di qualità, e anche per un'offerta di svago appropriato. Sosteniamo l'impegno pubblico dei giovani per coinvolgerli attivamente nel lavoro politico. Le liste elettorali devono incoraggiare i giovani candidati, su scala federale, cantonale e comunale.

Rafforziamo le relazioni intergenerazionali

Domandiamo al Consiglio federale una strategia inter-dipartimentale per far fronte all'evoluzione demografica che costituirà una delle più grandi sfide per la Svizzera nei prossimi decenni. I Cantoni, i Comuni e le associazioni saranno implicati nelle questioni di loro competenza. Ci impegniamo per una formazione mirata per i genitori, in ciò che riguarda il loro ruolo, e li sosteniamo anche nei loro compiti di grande responsabilità durante la crescita dei figli. La convivenza di diverse generazioni deve essere incentivata anche al di fuori delle famiglie, per esempio con la costruzione di scuole dell'infanzia in case per anziani. Domandiamo in particolare modelli di abitazioni concepite in una prospettiva intergenerazionale. In ambito di incentivi alla costruzione di abitazioni, la Confederazione deve sostenere prima di tutto i progetti che favoriscono l’incontro tra generazioni. Questo implica che i commerci, le offerte per il tempo libero e le prestazioni di servizio siano facilmente accessibili. Sosteniamo gli anziani nelle loro necessità e ci impegniamo in favore di una vita dignitosa e giusta durante la pensione. Incentiviamo le reti di relazioni intergenerazionali al fine di rafforzare la coesione sociale. Sosteniamo i modelli e le modalità di incontro dove i più anziani beneficiano dell'aiuto dei giovani e viceversa (per esempio i giovani insegnano ai più anziani a utilizzare le nuove tecnologie e i più anziani trasmettono i loro valori e le loro conoscenze ai più giovani). Rafforziamo le competenze delle giovani generazioni riguardo l'accompagnamento di persone anziane o bisognose di cure. Sensibilizziamo le diverse generazioni ai bisogni dell'altro.

Sosteniamo le coppie registrate

Approviamo la possibilità dell'unione domestica registrata. Ma rifiutiamo il matrimonio omosessuale. In occasione della votazione nel 2005, il PPD si è impegnato in favore della legge sull'unione domestica registrata anche perché questa esclude l'adozione di bambini per le coppie omosessuali. 




 

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland