Assicuriamo il futuro delle rendite AVS

Conserviamo il substrato esistente di contributi AVS. Le modifiche alla legge, quali riforme fiscali o riduzioni di contributi, non devono sottrarre denaro all'AVS.

Grazie all'iniziativa popolare del PPD contro la penalizzazione fiscale del matrimonio mettiamo fine alla disuguaglianza di trattamento nelle rendita AVS. 

Siamo a favore di un modello flessibile per l'età di pensionamento, un modello che risponda ai bisogni del Ventunesimo secolo e che sia finanziabile. Con un'età di riferimento per la pensione fissata a 65 anni ognuno di noi potrà decidere da sé quando percepire una pensione sostenibile, in uno spettro tra i 60 e i 70 anni. Le persone che desiderano lavorare dopo i 65 anni devono essere ricompensate. L'esperienza delle generazioni più anziane è preziosa per la nostra economia.

Assicuriamo le rendite LPP

Chiediamo solidarietà intergenerazionale per il secondo pilastro. Il sistema di capitalizzazione deve essere rispettato; la sovvenzione incrociata sulle spalle dei giovani contribuenti è inammissibile. Il PPD chiede una correzione del tasso di conversione. Siamo contrari a speculazioni borsistiche ad alto rischio, ma preferiamo dunque depositare i soldi della cassa pensione in fondi equilibrati se possibile in Svizzera. I guadagni a corto termine sono pericolosi, noi vogliamo un secondo pilastro stabile e solido. La parte obbligatoria della LPP deve essere garantita dalle rendite. Agli assicurati deve essere garantita totale trasparenza sugli investimenti realizzati con i capitali delle casse pensione e sulle spese amministrative. 

I lavoratori più anziani sono penalizzati sul mercato del lavoro a causa dell'aumento dei contributi. Desideriamo limitare questa distorsione grazie a contributi calibrati. 

Chiediamo che le persone che interrompono provvisoriamente la loro attività lucrativa per dedicarsi alla crescita dei figli possano mantenere il secondo pilastro. Per gli impiegati che lavorano in più posti a tempo parziale – in maggioranza donne – chiediamo che la deduzione di coordinamento sia calcolata sul totale dei reddito e che il secondo pilastro sia finanziato pro rata dai datori di lavoro.

PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland