A favore del servizio pubblico


 
 

L’iniziativa chiede che in materia di prestazioni di base, la Confederazione non miri a conseguire profitti, non sovvenzioni trasversalmente altri settori dell’amministrazione e non persegua interessi fiscali. Questi principi devono essere applicati per analogia alle imprese che assolvono compiti legali inerenti a prestazioni di base della Confederazione oppure che sono direttamente o indirettamente controllate dalla Confederazione mediante una partecipazione maggioritaria. La Confederazione deve inoltre provvedere affinché i salari e gli onorari dei collaboratori di tali imprese non siano superiori a quelli dell’Amministrazione federale.

Filippo Lombardi: “in Svizzera abbiamo uno dei migliori servizi pubblici, con aziende che sono state estremamente modernizzate e competitive. Lo abbiamo fatto senza questa iniziativa; è una cattiva buona idea”. Lombardi invita ad affossare l’iniziativa.


Per l’oggetto in votazione federale il prossimo 5 giugno 2016, il PPD Ticino invita a votare: NO all’iniziativa popolare - A favore del servizio pubblico.


PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland