Legge sulla medicina della procreazione


 
 

La procreazione con assistenza medica. Argomento che tocca l’etica e la morale di ognuno di noi. Secondo il presidente del Gran Consiglio Luca Pagani è giusto riconoscere la sofferenza di quei genitori che temono di trasmettere malattie ereditarie gravi ai loro figli. “A loro dobbiamo il giusto processo scientifico, ma non possono giustificare qualsiasi forma di intervento”.

In cosa consiste? In sintesi si tratta della creazione volontaria di embrioni al di fuori del corpo umano allo scopo di selezionarli ed impiantare nell’utero materno solo quelli ritenuti “degni”, decidendo così chi ha diritto di vivere e chi invece no. Con la DPI non si cura una malattia - ha sottolineato Pagani - ma si elimina direttamente il malato o chi manifesta anche solo una predisposizione a sviluppare una malattia.

Il caso emblematico della Trisomia 21. “Darebbe diretto alla selezione, con conseguente stigmatizzazione delle persone che vivono in questa condizione”. Si tratta di un tema etico, che va a toccare il fulcro della nostra concezione politica e che mette la persona, la vita, al centro del nostro interesse. 


Per l’oggetto in votazione federale il prossimo 5 giugno 2016, il PPD Ticino invita a votare: NO alla modifica della Legge federale concernente la procreazione con assistenza medica - Legge sulla medicina della procreazione.


PPD

PPD Ticino, 5 Viale Portone, Bellinzona, TI, 6500, Switzerland